Facebook Twitter YouTube Google+
IT | EN

Archivio mostre » GABRIELE TALARICO - Parallel I

 

 
Gabriele Talarico | PARALLEL I       
a cura di Valerio Dehò
 
28 settembre | 05 novembre 2009
 
Inaugurazione: sabato 26 settembre ore 18.00
  
Luoghi:
Galleria Marelia arte moderna e contemporanea | Bergamo | via G. D'Alzano, 2b
Hotel Mercure Bergamo Palazzo Dolci | via Papa Giovanni XXIII, 100
 
in collaborazione con :
 
Hotel Mercure Bergamo Palazzo Dolci
Colle dell'Aia | Vini bergamaschi
in Grumello del Monte
          

              City light, 2009, tempera, uniposca e olio su tela, cm 70x100

Nei lavori di Gabriele Talarico si mostra il lato interno delle persone e delle città, una sorta di immagine rovesciata, invertita dal positivo al negativo, che mette in luce una visione diversa del mondo. Si può dire che l’artista guardi alla fotografia in modo indiretto, quanto traslato. I volti, soprattutto quelli dei bambini, finiscono per diventare leggeri ed eterei, senza perdere una carica luciferina. Il lato oscuro è sempre presente. Tecnicamente vi è anche una memoria storica, le sperimentazioni delle avanguardie, le foto off camera di Man Ray, ma rilette in una chiave concettuale da bad painting. L’artista non pratica nessuna forma di realismo, anche se è della realtà che si occupa e s’interessa. I suoi ritratti mettono in evidenza una generazione nascente, attraverso  un almost blue che richiama il buio, la notte, che assorbe le figure nel momento in cui le fa rimbalzare sulla superficie.

Nella serie delle città prevale il colore, una magia di forme che s’intersecano in trasparenze spesso estetizzanti, spettacolari. Il mondo diventa più bello come in un’apparizione mattutina. La tecnica dell’inversione cromatica fa sembrare le tele dei negativi presi dalle vecchie pellicole fotografiche. Ma persone e città, bambini e megalopoli formano una visione unitaria di un mondo che si specchia nella negatività per essere se stesso.
 
Valerio Dehò

 

 

 
Premiere Classe