Facebook Twitter YouTube Google+
IT | EN

Opere » Chiodi Gianluca
 

Gianluca Chiodi

Serie CLEAR IDEAS 1958

La realtà non è mai come si vede: la verità è soprattutto immaginazione (Rene Magritte).

stampa fine art montata su dbond con cornice in legno nera, cm 150x50

 

PASSI E CONTRAPPASSI (I sette vizi capitali), 2010-2012

Superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira, accidia.

 

Nella nostra società, ormai, tutto è permesso ed il Vizio, è divenuto Vezzo.

Certo è… che non è così.
I peccati capitali non sono andati in prescrizione, ed è per questo che, ispirandomi ai gironi danteschi, ho lavorato associando ad ogni peccato la propria pena. Rappresentati nella stessa immagine, Passi e Contrappassi. 
Gianluca Chiodi

 

 

Gianluca Chiodi

Up and down, 2010   (Serie: I sette vizi capitali - Superbia)

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50

tiratura 1/3

Biografia di Gianluca Chiodi

   

Gianluca Chiodi

Un pollo in meno, 2012   (Serie: I sette vizi capitali - Avarizia) 

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50 

tiratura 1/3

 Biografia di Gianluca Chiodi

   
   
   
   
   

Gianluca Chiodi

Gioventù bruciata, 2010   (Serie: I sette vizi capitali - Lussuria)

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50

tiratura 1/3

Biografia di Gianluca Chiodi

   

Gianluca Chiodi

Evil Eye, 2010   (Serie: I sette vizi capitali - Invidia)

 lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50

 tiratura 1/3

Biografia di Gianluca Chiodi

   

Gianluca Chiodi

Il cerbero, 2010   (Serie: I sette vizi capitali - Gola) 

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50

tiratura 1/3

Biografia di Gianluca Chiodi

   

Gianluca Chiodi

Avrei potuto, 2010   (Serie: I sette vizi capitali - Accidia)

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 50x50

tiratura 1/3

Biografia di Gianluca Chiodi

 

I'AM!  - 2009/2011 - fotografia 

Strati(foto)grafie di uomini e donne alla ri-scoperta del loro .

 

Spogliati di tutto di fronte all'occhio vigile e spietato di una società  che ci giudica per quello che non siamo, ci ritroviamo consapevoli del nostro essere  umani:  centomila, nessuno, UNO!

 

Dopo opera al nero, l’encausto e il barocco, qui riparto dalla fotografia pura, dal nudo e dall' opera al bianco .

Ritratti in cui il soggetto viene spogliato e messo a nudo per ritrovare la propria essenza e il naturale punto di partenza dell'’esistere. Io sono come la frase primigenia della coscienza di sè, il bianco per la purezza simbolica che questo colore evoca. In questo momento storico in cui impera l'annullamento dell'essenza umana a favore dell' umanoide, in cui anche le speranze e i sogni per il proprio futuro rischiano di essere negati per lasciare il posto a qualcosa di fatuo e incerto, urge la necessità di ritrovare la coscienza dell’essere poiché questo mondo ha bisogno più che mai di esseri umani.

Gianluca Chiodi

I am Viviana, 2010

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 120x85

tiratura 1/1

Biografia di Gianluca Chiodi

   

Gianluca Chiodi

I am Leo, 2010

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 120x85

tiratura 1/1

Biografia di Gianluca Chiodi

   
                       
 

Gianluca Chiodi

I am Antonello, 2010

lambda print su carta metal montata su alluminio, cm 120x100

tiratura 1/1

Biografia di Gianluca Chiodi

 

 
Premiere Classe