Facebook Twitter YouTube Google+
IT | EN

Artisti » Ferrario Frères

Collettivo artistico nato a metà degli anni novanta i cui componenti vivono tra Bergamo e Milano. Caratterizzato da una forte apertura verso l’esterno che si manifesta attraverso collaborazioni, anche di breve periodo, il gruppo si fonda sulla fluidità, sulla sperimentazione e sull’eterogeneità dei mezzi utilizzati. La ricerca dei Ferrario Frères predilige le installazioni site-specific che spesso si trovano a dialogare con spazi suggestivi, anche non tradizionalmente dedicati all’arte contemporanea e che attingono a discipline anche molto diverse: dall’arte alla teologia, dall’antropologia alla genetica, dalla botanica all’informatica.

Lavori disponibili

Lo spunto originario del nostro lavoro è nella fotografia e nei suoi derivati; la luce viene considerata nella sua capacità di rimodulare lo spazio da cui l’immagine emerge, trasformando l’occhio fotografico in una sorta di antidoto all’eccesso di soggettività dell’uomo moderno.

Un antidoto scientifico-materialistico, che è per natura condivisibile da più individui. La fotografia nasce dall’ordine della razionalità per testimoniare dell’apparenza fenomenica. Ma essa finisce per gettare luce su una realtà cui l’uomo è estraneo. Essa esiste solo come alibi per esorcizzare la paura nei confronti dei suoi esiti. - Ferrario Frères

 

Esposizioni

2016
UNSERE WELT. Diorami per la fine del mondo, a cura di E. De Pascale, Palazzo del Municipio, Seriate, Bergamo
 
2015
Atlante delle immagini e delle forme, mostra collettiva, GAMeC, Bergamo
La quinta del Sarto, work is over mostra personale, Galleria d'arte Zanni, Bergamo
Limes, la storia del Cristo Re’, mostra collettiva, Centro Culturale Cristo Re, Osio Sopra, Bergamo
Genius loci, dialoghi tra arte contemporanea e territorio, mostra collettiva, Chiesa della Congrega di Martinengo, Bergamo
Close-Up, mostra collettiva, ex Carcere giudiziario di Sant'Agata, Bergamo
 
2014
Passione, installazione presso la chiesa San Giovanni XXIII del nuovo Ospedale di Bergamo; 
Trans-figurazioni, mostra personale a cura di Enrico De Pascale, ex Oratorio S. Lupo, Bergamo;
GAMeC, Bergamo;
Atelier, mostra personalea cura di Paolo Plebani, Studio Ferrario Frères, Bergamo
LA RELIGIONE DELL’ARTE#1: La Mariée mise à mort par ses célibataires, même video performance, ex Oratorio S. Lupo, Bergamo
Shadowline, mostra-intervista personale, Centro Congressi, Bergamo
 
2012
Relazioni Reciproche, a cura di Claudia Santeroni, Porta S. Agostino, Bergamo
Giustizia, a cura di Mauro Zanchi, Galleria Marelia, Bergamo;
Stauros, a cura di Giuliano Zanchi, Ex oratorio di San Lupo, Bergamo,
La Via Crucis è stata acquisita dalla parrocchia di San Pancrazio, Bergamo (città alta) e collocata nell'omonima chiesa.
 
2011
All blood of watermelon, a cura di Nicola Scaglione, Galleria 27 AD, Bergamo
 
2009
Ascesi e caduti, a cura di Giuliano Zanchi, Ex Oratorio di San Lupo, Bergamo;
O.A., a cura di Mauro Zanchi, Catalogo Lubrina Editore con testo di Mauro ZanchiBasilica di Santa Maria Maggiore, Bergamo;
La bambina con i capelli rossi, pièce teatrale, Spazio Atelier, Bergamo;
Lotto K40 Moked-sheet, Spazio Serioquattro, Bergamo.
 
2008
Gli strati sottili del caos, Yumi Wada Gallery, Tokio
 
2007
Punto di fuga, mostra collettiva, installazione: Cellule, Palazzo Frizzoni, sede comunale, Bergamo
 
2006
Incubazioni, a cura di D. Ferrari, Piazza della Repubblica, Varese
 
2005
La bestia che insegui è dentro di te, affissione abusiva, Bergamo
 
2004
Dom Juan, Belgrado, Serbia;
Fore th’e neidfaerae, a cura di Sara Mazzocchi, testi di Enrico De Pascale, Yali, Teatro Sociale, Bergamo.
 
2003
Targets (How many nights?), Installazione, torre poste e telegrafi, Bergamo;
Gocce di umana dolcezza, fontanone Visconteo, Bergamo;
La donna, il corvo e il pane, performanceGiardino Italiano Tresoldi, Bergamo;
Jail Game, performance, Stein, Austria;
Anche il cielo stellato finirà, a cura di Ito Itaru, Galleria Arte Giappone, Milano;
Chaine des puys, performance, Pirenei, Massiccio Centrale, Francia.
 
2002
Narkyssos, Centre of Contemporary Art, Varsavia;
Il ritmo della piazza, Piazza della Libertà, per Bergamo Film Meeting;
Settantamilaveli, a cura di Enrico De Pascale, Palazzo della Loggia, Brescia.
 
2001
Open string, a cura di Enrico De Pascale, Museo Civico Ala Ponzone, Cremona;
Garlic for Peace, performance durante il G8, Genova;
Qui ho lasciato il mio cuore, a cura di Haimo Wellner, Castello di Schrattemberg, Sheffling, Austria.
 
1999
109° 28’, a cura di Enrico De Pascale, Teatro Sociale, Bergamo
 
1997
L'ombra della selva, a cura di A. Danieri, E. De Pascale, ex Chiesa della Maddalena, Bergamo;
Faerur spostamenti, rassegna a cura di E. Garibaldi Eiriksson, A. Danieri, progetto: Tecniche di riciclo mediatico, The Living Art Museum, Reykijavik, Islanda;
Nel cuore della ghiacciaia, rassegna a cura di P. Bellasi, progetto: Cum Avibus, Torre dell’Uccelliera, Carpi (MO);
Omphalos Arte contemporanea, Terlizzi (BA);
Logo, Tolouse, Francia.
 
1996
Diritto di servitù, mostra collettiva, CampoBlu arte contemporanea, Milano
 
 
 
 

 

 
Premiere Classe