Facebook Twitter YouTube Google+
IT | EN

Opere » Manzoni Marco
   
Portfolio completo dei lavori disponibili  
   
Marco Manzoni
Orto eutanico, 2014
Carbone su carta giapponese su intelaiatura di legno, led dimensioni variabili.
Orto eutanico, o della buona morte, è giardino archeologico, pro-positivo nel momento in cui mantiene in sé informazioni fruttuose per chi lo calpesta, spazio incurvato scavato anziché estruso, comporta un passaggio attraverso la sua stratificazione che ne permette un’attraversamento al contrario. In tale capovolgimento, ciò che germina in esso si dà come fossile, materia negativa che ha mantenuto solo le informazioni principali di un corpo perduto. In tale archeologia gli alberi carbonificati divengono colonne d’ercole di un dominio in-conosciuto, il cui ritorno è ritorno alla vita, dunque resurrezione, sopravvivenza mitica. La trasformazione alchemica di flora in pietra permette la misurazione dell’origine dei corpi, laddove tramite l’analisi del C14 in essi contenuto si ha una registrazione della loro propagazione nello spazio, visibile nella sezione concentrica degli alberi, che divengono cartografie labirintiche del luogo in cui sono depositati. 
 
   
Marco Manzoni
ASTROBLEMA#1  
Legno modanato, lente 7.5x10x10 cm 
Astroblema, o cratere da impatto meteoritico, è interazione forte tra due corpi estranei. L’installazione di piccole dimensioni, collocata su basamento, veicola l’attenzione dello spettatore al cratere al suo interno. La visione deformata è data dall’ingrandimento telescopico di una sezione lignea, trasformata nella superficie di un corpo celeste visto a distanza. I segni su essa di un improbabile impatto meteoritico ne ridefiniscono i confini territoriali, influenzando gli organismi che vi abitano. Simile a quanto accaduto con la Pietra Nera de La Mecca o con El Mesòn de Fierro di Campo del Cielo in Argentina la circoscrizione di un territorio alieno e la sua elezione a luogo di culto dà forma a una dottrina capace di trasformare l’azione microscopica in previsione telescopica, permettendo la rivalutazione del materiale terrestre, la sua disposizione e il suo significato, in un allontanamento dalla nostra superficie di ciò che ci è consono per inserirlo in un di?erente ordine di grandezza e di valutazione, scatola nera contenente la registrazione di informazioni celate, segrete ma pur sempre sopravvissute.  
 
   
   
   
   

 

 
Premiere Classe